Giulia Montanarini

Ballerina, conduttrice e showgirl, nasce a Roma il 13 Febbraio 1976.

Padre coordinatore dei vigili urbani, madre casalinga e 5 fratelli. Misure
86-62-92, 1 metro e 77 d'altezza per 56 chili di peso.

Ha praticato Nuoto per Salvamento per 15 anni fino al '94 gareggiando a livello
agonistico per le Fiamme Oro "Tor di Quinto" Roma ed ha partecipato per 9 anni
alle varie Nazionali di Categoria raggiungendo anche quella Assoluta (vincitrice
di un titolo di Campionessa Mondiale nel 1993 nella specialità salvataggio in
apnea). Le sue specialità erano tante, dalla barca ai 100 e 200 metri con
sottopassaggio, al trasporto manichino con pinne. Sua sorella "gemella" continua
a gareggiare a livello agonistico.

Giulia partecipa con la fascia di Miss Roma a Miss Italia 1994, che vede come
vincitrice Alessandra Meloni.

Dopo aver fatto la modella per cinque anni, Giulia debutta in televisione come “letterina” nella prima edizione di “Passaparola” (1999). Subito dopo partecipa in qualità di valletta a “Ciao Darwin 2” (1999), a fianco di Paolo Bonolis, come “sirenetta” e “spintarella” a “Beato Tra le Donne” (Estate 2000) insieme a Giovanna Civitillo, Rachele Di Fiore, Brunella Germoglio, Bianca Pazzaglia, Monica Somma, Francesca Speranza e Laura Tresa, al fianco di Natalia Estrada, e come “ragazza della fortuna” per Raffaella Carrà in “Carràmba” (2000/2001).

Il 2 settembre 2000 Giulia si sposa con Paolo, che col mondo dello spettacolo
non ha nulla a vedere. Il matrimonio viene celebrato nella chiesa di Santa Maria
in Galeria a Roma, con ottanta persone, fra amici e parenti.

Nel 2002 Giulia Montanarini entra nella compagnia del “Bagaglino” e partecipa a “Marameo”,
il varietà satirico di Pingitore del venerdì in onda su Canale 5 dal 16/01 per sette serate,
accanto a Pamela Prati, Angela Melillo e Ramona Badescu (dopo aver recitato, nello stesso
teatro del “Bagaglino”, in Tutte pazze per Silvio
dal 17 ottobre 2001 al 3 marzo 2002)

Recita anche in alcuni film, come “Bella e impossibile" (2002, M.Mattolini),
“Per finta e per amore” (2002), “Il Paradiso All'Improvviso” (2002) e “Natale In
India” (2003, Neri Parenti)

Nel 2004 presenta, insieme a Pino Insegno, Giampiero Mughini e Antonella Mosetti, "Compagni di squola",
trasmissione Rai che ospita ogni settimana due personaggi famosi e scava nel loro passato di studenti
andando alla ricerca di ex compagni di classe e professori.

Posa davanti all’obiettivo di Enrico Ricciardi per il calendario 2005 "Any
colour you like", ispirato liberamente al mitico album dei Pink Floyd "The dark
side of the moon" e patrocinato dall'Associazione italiana per l'Assistenza agli
Spastici Onlus (A.I.A.S), insieme a Justine Mattera, Loredana Miele, Tessa
Gelisio, Valentina Pace, Tania Zamparo, Nathalie Kriz, Silvia Rocca, Federica
Ridolfi, Susanna Torretta, Caterina Balivo e Donatella Pompadour.

A partire dal 16 marzo 2005, partecipa alla seconda edizione del reality
"La Fattoria" su Canale 5 ambientato nella brasiliana Itaipava, città
a 100 chilometri da Rio De Janeiro. La conduzione è affidata a Barbara
D'Urso, reduce dalle ultime tre edizioni del Grande Fratello, mentre l'inviato
nella "fazenda" è il cantante Pupo, al secolo Enzo Ghinazzi .
Tra i protagonisti,  la figlia di Al Bano, Cristel Carrisi, l'ex letterina Francesca
Lodo, Patrizia Rossetti, l'attore di Beautiful Clayton Norcross, Edoardo Costa,
il bello delle soap all'italiana, Ramona Badescu, Jo Squillo, esperta di moda
con un passato da cantante punk, gli attori Ugo Conti ("Mediterraneo"),
Francesco Benigno ("Mary per sempre") e Marco Basile ("Il testimone") e l'opinionista Raffello Tonon.

ll cantante Mal e la sexy star Eva Henger si uniranno a loro pochi giorni dopo

Lo scopo del reality è rinunciare ai propri privilegi di vip per affrontare con
successo la dura vita quotidiana del contadino.
Con un pizzico di sadismo la produzione manda i VIP a passare la prima settimana
nell'agio di un lussuoso albergo a cinque stelle sul lungomare di Copacabana,
coccolati, riveriti e soddisfatti in ogni loro capriccio. Poi, il trasferimento
nella fazenda ad Itaipava, una città a 100 km da Rio, una località calda del
Brasile isolata dal resto del mondo da ettari di terreno coltivati e da pascolo.

E' una costruzione essenziale con ben poche comodità: non ha acqua corrente ed
il bagno è esterno all'abitazione. Le piantagioni sono organizzate in modo da
richiedere diverse fasi di coltura: aratura, semina, raccolto. I campi da
pascolo accolgono gli animali ospiti della Fattoria: cavalli, buoi, mucche,
pecore, maiali, galline, oche. Nei tre mesi di durata del gioco i contadini
dovranno prendersi cura ed impegnarsi in tutte le fasi occorrenti sia per la
terra che per gli animali. I contadini potranno avvalersi del consiglio, della
esperienza e della supervisione del Capataz, vero contadino del posto che vive
in una villa dichiarata monumento nazionale.
Ci sono poi il Fattore, che rispetto all'edizione precedente, ha un ruolo di
maggior comando e soprattutto non deve sporcarsi le mani con qualsiasi lavoro
manuale. Il suo compito e' quello di organizzare il lavoro e di controllarne i
risultati. Per fare questo si avvale di un Servitore da lui scelto fra i
concorrenti di sesso opposto. Per i contadini, sveglia alle 6,30 e via in
campagna a sudare. Nomination e televoto nel consueto meccanismo reality game
fino all'elezione del principe della fazenda.

(ALFASOFT)

 

BACK